lunedì 3 marzo 2014

DELONiX REGiA: SEMiNA E GERMiNAZiONE

Ricordate i semini ottenuti grazie ad uno scambio botanico sul web?
Ebbene, si sono tramutati in delle bellissime piantine di Delonix Regia, meglio conosciuta come l'Albero di Fuoco.


Vediamo insieme come ottenere la pianta da seme.

  • Il periodo più indicato per la semina è durante la stagione primaverile o autunnale. Io ho interrato i miei nove semi ad Ottobre, e di questi ne sono germinati sei. Con esemplari piantati in piena terra si può assistere alla caratteristica fioritura rosso-arancio nel periodo primaverile, quando l'albero si carica di bellissimi fiori dallo spettacolare effetto cromatico che fa meritare alla Delonix Regia il nome comune di Albero di Fuoco. Per le piante coltivate in vaso, invece, la fioritura è un evento assai difficile da verificarsi e con un pò di fortuna si può assistere allo sbocciare dei primi fiori dopo una decina d'anni. Io attendo fiduciosa, e confido nelle mie giovani piantine qui mostrate in una foto di gruppo.


  • Altra cosa importante da sapere è che questa pianta è di origini africane, quindi necessita di una esposizione a sud per ricevere una irradiazione diretta dei raggi solari per diverse ore della giornata.
  • I suoi semi sono protetti da un rigido tegumento che li rende impermeabili all'acqua, quindi per poter ottenere una più rapida germinazione è necessario procedere con la scarificazione. Con questo termine difficile, in realtà, si indica un procedimento molto semplice con il quale si va a consumare la pellicola protettiva esterna per favorire l'ingresso dell'acqua all'interno del seme. Quindi, scorticate molto delicatamente con un taglierino la cuticola situata solo lungo i bordi del seme, facendo molta attenzione a non danneggiare i tessuti interni e i due apici da cui germineranno il fusto e le radici. 


  • A questo punto mettete i vostri semi in acqua e conservateli lì per 24 ore circa: è questa la fase di imbibizione in cui il seme si idrata e si prepara per la germinazione. Non appena i semi avranno raddoppiato la loro dimensione e avranno mutato il loro colore da marrone scuro in rosso vinaccio, potrete interrarli.


Non aggiungete concimi, teneteli in pieno sole e innaffiateli senza eccedere. Quando nasceranno le vostre dicotiledoni vedrete che sarà una grande soddisfazione!


Avevate mai sentito parlare dell'Albero di Fuoco?

Io conosco questa pianta da poco tempo e, prima o poi, spero di riuscirla a vedere fiorita perchè a dire di tutti è un'immagine spettacolare.

E voi pollici verdi ne avete mai coltivata una? 
Avete qualche dritta da darmi per far crescere al meglio la mia Delonix Regia?

Alcune fonti: 
www.pollicegreen.com
www.giardinaggio.it 

24 commenti:

  1. Il mio pollice è tutt'altro che verde e purtroppo non posso darti consigli ma riconosco che tu invece ce l'hai. E anche ben evidente! Complimenti, le tue piantine sono bellissime.
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao io coltivo da anni i flamboyan sul terrazzo a milano ma in inverno devo portarli in casa. Quello più vecchio senza le potature ora sarebbe altro 5 metri....purtroppo in vaso non fanno i fiori ma sviluppano dei pallini che diventano pon pon pelosi e da cui spuntano i bacelli con i semi. Saltano il fiore. L'unicoposto in italia dove fioriscono , ma in terra sono Puglia e Sicilia.. Un consiglio quando li porti in casa a settembre fine settembre togli tutte le foglie (che tanto seccherebbero e cadrebbero tutte insieme dopo pochi giorni) rifarà le foglie tarandosi sul clima in casa e dureranno tutto l'iverno fino a quando li metterai fuori . Esposizione pieno sole dietro finestra e terriccio umido. In bocca al lupo

      Elimina
    2. Hai ragione, è molto difficile la fioritura in vaso. Tuttavia, da quanto mi dici, l'albero cresce tanto anche se non interrato. Spero che le mie piantine neonate riusciranno a vivere tanto e a crescere come le tue! Ti ringrazio di avermi raccontato la tua esperienza e di avermi dato questi utili consigli. Li terrò bene a mente con l'arrivo dell'inverno.
      Ti mando un caro saluto.
      A presto, =D

      Elimina
    3. ah dimenticavo...quando la pianta in vaso fa i baccelli con i semi, lascaili crescere e poi tagliali tutti perchè portano via moltissima energia e linfa alla pianta...adesso è un lavoro che farò nei prossimi giorni con la mia che in agosto è cresciuta di 2 metri e mezzo!!!!!

      Elimina
    4. Complimenti! Deve essere stata una bella soddisfazione! Ora le mie piantine sono ancora molto piccole. Spero che cresceranno al punto da produrre anche i baccelli. In questo caso, comunque, terrò bene a mente il tuo utile consiglio. Grazie mille!

      Elimina
  2. Grazie per gli auguri, sei stato gentilissima! bella la tua pianta! E' una soddisfazione vederle crescere! Un abbraccio e buona serata :)

    RispondiElimina
  3. Che bel lavoro hai fatto! Mi piace molto questa pianta, non la conoscevo affatto. Purtroppo non posso esserti d'aiuto, amo le piante ma sono un pollice nero!
    Un caro abbraccio
    Lisa

    RispondiElimina
  4. Non la conoscevo, è molto carina. Dieci anni non sono tantissimi, si può aspettare!
    Ciao Paola

    RispondiElimina
  5. Lo sviluppo della natura ... è sempre bello vederlo.

    RispondiElimina
  6. Belle le immagini in movimento ☺ e bello il tuo blog ☺ a presto e buona giornata!! http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Ma che belle queste piantine e interessantissimo il tuo post! :) Ti abbraccio forte, spero tu abbia trascorso una Pasqua serena e ti auguro un buon proseguimento di settimana :) Smackkk :**

    RispondiElimina
  8. Complimenti! Un blog davvero interessante! Ti seguo con piacere... Carla.

    RispondiElimina
  9. i semi delle foto non sono di delonix regia!

    RispondiElimina
  10. I mie semi sono diversi... sono lunghi circa 1cm. e mezzo e sono tra il marrone e il nocciola estratti da un baccello lungo anche 50 cm.e più ...E la stessa cosa ? Dalla foto è la stessa pianta ma i tuoi semi sono diversi. Grazie x la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono semi diversi dipende da dove li prendi...i per le mie una parte li ho presi a Guadalupe e sono in baccelli morbidi e semini tipo anguria, le altre a Tenerife e hanno baccelli durissimi da segare e dentro sono bislunghi e tigrati e coriacei ma la pianta è la stessa.

      Elimina
    2. Ti ringrazio moltissimo di aver riportato la tua esperienza! I miei semi li ho ottenuti a seguito di uno scambio, e avendo ricevuto commenti nei quali mi è stato detto che la Delonix Regia produce semi differenti dai miei, avevo molti dubbi riguardo l'effettiva natura delle mie piantine. Grazie alla tua spiegazione, ho capito che i semi che ho piantato io sono quelli simili ai semi di cocomero e quindi posso felicemente concludere che LE MiE PiANTiNE SONO DELONiX REGiA ! =D Grazie ancora per il tuo utilissimo commento!

      Elimina
  11. Ciao Daniela, i semi mi sono stati regalati a seguito di uno scambio, indicandomeli come semi di Delonix Regia. Li ho ricevuti sfusi, quindi non so se fossero contenuti in un baccello. Non conoscevo questa pianta, quindi mi sono fidata. Mi sono documentata sulla modalità d'impianto, sull'esposizione e sul periodo di semina dei semi di Delonix, li ho piantati in questo modo e sono nate le piantine che vedi nelle foto. Paragonandole ad altre viste su internet credo che siano delle Delonix Regia. Purtroppo non sono in grado di dirti se l'Albero di Fuoco esista in diverse varietà che si differenziano anche nei semi. Se scoprirò qualcosa a riguardo ti farò sapere. Comunque, indipendentemente dall'aspetto morfologico dei semi, nel mio post viene spiegato il metodo di semina della Delonix indicando anche le fonti delle informazioni che ho recuperato; quindi anche se i semi da interrare sono diversi dai miei il metodo da seguire è sempre quello spiegato nel mio tutorial.
    Se qualcuno vuole aggiungere qualcosa a riguardo lo faccia pure, mi aiuterà a risolvere questo dilemma sollevato da altri lettori.
    La pianta di Delonix Regia può avere diverse tipologie di semi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedi sopra sui semi io sono 20 anni che coltivo delonix regia a milano e sto aspettando di portarli in sicilia dove li metterò in terra e fioriranno. (gli unici posti dove fiorisce in italia è Siclia e Puglia)

      Elimina
    2. Anche io ho letto che in Italia è molto difficile la fioritura di Delonix e che gli unici posti in cui il clima lo consente sono Puglia e Sicilia, sempre se la pianta viene coltivata in piena terra. Sicuramente questa tua iniziativa avrà un esito positivo, soprattutto grazie alla tua esperienza acquisita in tutti questi anni. Ti faccio un grande in bocca al lupo e mi auguro che le tue piante abbiano una fioritura esplosiva!!!
      Io non ho mai avuto l'opportunità di vedere dal vivo la fioritura di una Delonix Regia e spero che un giorno questo possa accadere. Per ora mi accontento di accudire le mie piccole piantine sul balcone di casa. =D

      Elimina
  12. i miei semi ,contenuti in un baccello sono come dei fagioli marrone scuro, li ho presi in albergo ad Ischia, provero' a piantarli mettendoli prima in acqua.

    RispondiElimina
  13. Dai vostri commenti sto scoprendo che esistono tantissime specie di Delonix, ognuna con un seme diverso. Per i miei era necessario scarificarli prima di metterli nell'acqua. Può essere che per i tuoi non sia necessario! In bocca al lupo e buona semina.

    RispondiElimina
  14. Quando mi son informata per farne un bonsai, ho trovato espressamente scritto di NON rimuovere le foglie ma di lasciarle cadere da sole: facendolo si hanno sì le foglie per tutto l'inverno ma eliminando la sua caducità si inibisce la fioritura che quindi non avverrà mai.

    RispondiElimina
  15. Quelle della foto non sono ne i semi ne le piante di Delonix regia..... ma sono di Poinciana pulcherrima!

    RispondiElimina
  16. Quelle della foto non sono ne i semi ne le piante di Delonix regia... ma bensi di Poinciana pulcherrima

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...